L’OSTEOMA OSTEOIDE.

L’osteoma osteoide è un tumore benigno doloroso, che si manifesta in genere a un’età tra i 10 e i 30 anni e interessa prevalentemente la falange prossimale(foto1) e il metacarpo, ma può colpire qualsiasi osso della mano 

FOTO 1: Quadro clinico di osteoma osteoide.
image001

La tumefazione, il dolore e l’aumento di calore locale fanno pensare a un processo infettivo. Il dolore, che peggiora durante la notte, trae vantaggio dall’aspirina. I radiogrammi (foto2) mettono in evidenza un’area di lisi circondata da osso sclerotico

FOTO 2: addensamento sclerotico falange prossimale 1° dito mano sx. 
image002

Se tale area di lisi si trova in un osso corticale, può essere presente un area sclerotica centrale, patognomica di questa lesione, formata da tessuto osteoide e osso neoformato, attorniata da un alone chiaro che a sua volta è circondato da osso sclerotico. Il trattamento consiste nell’escissione o nello scucchiaiamento del tumore. 

FOTO 3: svuotamento tumore con fenestratura.
image003

Importante diventa il riempimento successivo con zaffamento con piccoli frammenti di osso corticale

FOTO 4: riempimento con osso corticale.
image004

Il dolore migliora immediatamente.

Video

DITO A SCATTO

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già state impostate. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information